Vladimir Luxuria a Fano – l’arte come strumento di riflessione

148597_106712342732250_100001804547792_52964_4248925_nDopo le polemiche sull’evento teatrale di apertura della stagione di prosa del Teatro della Fortuna di Fano, la rappresentazione della pièce di Giuseppe Patroni Griffi con la partecipazione di Vladimir Luxuria ha dimostrato, se ce ne fosse ancora bisogno, di come il pregiudizio sia sempre fuorviante.

Durante l’estate scorsa le polemiche sulla presunta sconvenienza dei temi trattati avevano steso un velo nero sul reale valore dell’opera: noi del comitato provinciale Arcigay “Agorà” avevamo denunciato il tentativo di censura da parte della politica, tentativo parzialmente riuscito in quanto “Persone naturali e strafottenti” è stata messa in scena nelle due sere del 10 e 11 novembre fuori abbonamento, con l’impossibilità da parte degli abbonati di vedere la rappresentazione senza dover pagare un ulteriore biglietto.

Il sindaco di Fano, Stefano Aguzzi, aveva sollevato il problema che si sarebbe potuta sconvenientemente “urtare la sensibilità” di qualcuno, ma la presenza del Primo cittadino alla seconda rappresentazione fanese dell’opera ha sancito anche simbolicamente l’impatto positivo che la pièce ha avuto sulla città.

I tanti applausi, la presenza di tante cittadine e cittadini etero e omosessuali, la bravura degli attori sono elementi di riflessione positiva.

I due personaggi omosessuali Fred e Byron, uno “velato” e l’altro “arrabbiato”, il personaggio transessuale, Mariacallàs (interpretato da Vladimir Luxuria), l’affittacamere Donna Violante, presentano una situazione di discriminazione e miseria umana che parla anche a noi contemporanei, confermando purtroppo tutta l’attualità, l’universalità e la comicità virulenta di quest’opera che risale a trentasei anni fa.

Le tematiche del mondo lesbico, gay, bisessuale e transessuale non sono un dato “sensibile”: sono invece un aspetto della società contemporanea di cui bisogna, per amore del vero, prendere atto, e affrontare con serietà e serenità, da parte di tutte e di tutti.
 
Valerio Mezzolani, presidente di Arcigay “Agorà” PU
Luca Perilli, vicepresidente Arcigay Agorà PU

Che ne pensi?

Fai login o registrati; altrimenti, compila i seguenti campi: